L'azienda coreana fa causa Apple per Touch ID

Quasi cinque anni dopo il rilascio di iPhone 5s con Touch ID, la società coreana Firstface ha deciso di citare in giudizio Apple per violazione di uno dei suoi brevetti. Il brevetto parla di sbloccare il dispositivo mediante la scansione di un'impronta digitale.

button-8plus

Firstface ha brevettato questa tecnologia nel 2011 ei suoi diritti sono validi negli Stati Uniti, in Giappone e in Corea. Il capo dell'azienda, Shim Young, dice che hanno cercato di collaborare con Apple e di trovare una sorta di compromesso, ma ha rifiutato l'offerta.

“L'idea di riattivare lo schermo di uno smartphone scansionando un'impronta digitale sembrava qualcosa di irrealistico prima dell'invenzione di Young”, afferma il co-fondatore di Firstface, che è anche professore presso la filiale coreana della New York National University.

Il primo iPhone con Touch ID è stato rilasciato nel 2013, quindi i fondatori di Firstface non avevano chiaramente fretta di fare causa. Molte aziende fanno regolarmente causa Apple per violazione di tutti i tipi di brevetti. Sembra che Firstface sia una delle società che sta solo cercando di ottenere denaro Apple.

È divertente che la causa sia apparsa esattamente quando Apple era già pronto per passare completamente al sistema di riconoscimento facciale Face ID. Non è solo più veloce, ma anche più affidabile e conveniente.

A giudicare dal contenuto del brevetto, Firstface potrebbe citare in giudizio non solo Apple, ma anche tutte le altre società che producono smartphone con sensori di impronte digitali.

Rate article
Sito su smartphone, istruzioni, suggerimenti, valutazioni.
Add a comment